Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 90 ∙ (Fascicolo della procedura)


Diniego all'accesso al fascicolo del fallimento, reclamo
Tutte le MassimeCassazione
Libera consultazione del fascicolo del fallimento e diritto di informazionePotere discrezionale del giudice delegato di autorizzare l'esame del fascicolo della proceduraDiritto del fallito di prendere visione della relazione ex art. 33 L.F.Diniego all'accesso al fascicolo del fallimento, reclamoDiniego all'accesso al fascicolo del fallimento, ricorso per cassazioneDiniego all'accesso al fascicolo del fallimento, appelloOpposizione allo stato passivo, onere della prova e fascicolo del fallimentoOpposizione allo stato passivo e acquisizione della domanda di ammissione al passivo


Diniego all'accesso al fascicolo del fallimento, reclamo

Reclamo ex art. 26 l. fall. avverso il provvedimento del giudice delegato di diniego all’accesso ex art. 90, comma 3, l. fall. al fascicolo del fallimento - Ricorribilità per cassazione - Esclusione - Fondamento - Statuizione sulle spese - Ammissibilità del ricorso
È inammissibile, ai sensi dell'art. 111, comma 7, Cost., il ricorso per cassazione proposto nei confronti del decreto del tribunale che accoglie il reclamo ex art. 26 l.fall. avverso il provvedimento del giudice delegato di diniego all'accesso, ex art. 90, comma 3, l.fall., al fascicolo del fallimento, trattandosi di provvedimento non decisorio in quanto non incide su un diritto soggettivo dell'istante e non suscettibile di divenire definitivo, contrariamente alla statuizione sulle spese giudiziali che ha ad oggetto posizioni giuridiche soggettive di debito e credito derivanti da un rapporto obbligatorio autonomo ed avverso la quale non è previsto alcun mezzo di impugnazione. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 08 Gennaio 2019, n. 212.


Fallimento - Esame del fascicolo fallimentare - Provvedimento di diniego emesso in sede di reclamo dal tribunale - Ricorso straordinario ex art. 111, comma 7, Cost. - Ammissibilità - Esclusione - Fattispecie
È inammissibile, ai sensi dell’art. 111, comma 7, Cost., il ricorso per cassazione proposto nei confronti del decreto del tribunale che respinge il reclamo ex art. 26 l.fall. avverso il provvedimento del giudice delegato di rigetto dell'istanza del fallito di esaminare il fascicolo fallimentare e di estrarne copia, trattandosi di provvedimento non decisorio e ben potendo il ricorrente proporre nuovamente l'istanza, giustificando in modo specifico la propria richiesta di consultazione ai fini dell'ammissibilità della stessa. (Nella specie, la S.C., in ragione dell’inammissibilità del ricorso, ha ritenuto irrilevante la questione dell’impugnabilità in appello del provvedimento reso dal tribunale). (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. VI, 17 Gennaio 2017, n. 1032.