Massimario Ragionato Fallimentare

a cura di Franco Benassi
apri l'articolo del codice

Articolo 110 ∙ (Procedimento di ripartizione)


Natura provvisoria della distribuzione delle somme ricavate dalla vendita forzata
Tutte le MassimeCassazione

Il Riparto
In generale
Oggetto della cognizione del giudice delegatoInterpretazione del decreto di esecutività dello stato passivoContraddittorioQuestioni relative all'ammontare della somma distribuitaStato passivo e piano di riparto: le questioni che possono essere discusseModifiche allo stato passivoOsservazioni al progetto di ripartoSocietà di persone e soci illimitatamente responsabiliPendenza di giudizi di opposizione e fideiussioneSospensione del ripartoDifferimento dell'approvazione del piano di ripartoInteresse del creditore chirografario a contestare l'entità dei crediti privilegiatiPartecipazione al riparto del creditore tardivoModificabilità del piano di ripartoFatti estintivi sopravvenutiCompensazione in sede di ripartizione dell'attivo fallimentareCompensazione del credito del fallimento verso il creditoreNatura del decreto del giudice delegato che rende esecutivo il piano di ripartoComunicazioni ai creditoriTermini e sospensione ferialeOpposizione al riparto e tutela interinale ex art. 700 c.p.c.Definitività del ripartoRitardo nel pagamento della somma spettante al creditoreEfficacia del decreto di esecutività dello stato passivo quale titolo esecutivoLiquidazione coatta amministrativa

Riparto parziale
Stabilità dei riparti
Sistema delle preclusioni progressive nei piani di riparto parzialeOsservanza delle forme prescritte dall'art. 110 l.f.Privilegio fatto valere posteriormente in relazione a parziali

Accantonamenti
In genere
Tassatività delle ipotesi di accantonamentoAccantonamento in favore di creditore opponente Creditori irreperibili

Esecuzione immobiliare e credito fondiario
Esecuzione forzata e credito fondiario
Intervento del curatore nell’esecuzione immobiliareGiudice dell’esecuzione e graduazione dei creditiAzione esecutiva del creditore fondiario e insinuazione al passivoDeterminazione e graduazione del credito fondiario e prededuzioniPartecipazione del creditore fondiario alle spese e al compenso del curatoreIstanza del creditore fondiario di ripartoNatura provvisoria della distribuzione delle somme ricavate dalla vendita forzata

Prededuzione e privilegi
Prededuzione
Ordine di distribuzione e prededuzioneGraduazione dei crediti prededotti in caso di incapienzaSpese di giustizia strumentali all'espropriazione forzata immobiliareAttuazione del privilegio nel procedimento fallimentareQuestioni relative alla graduazione ed esistenza dei privilegiPostergazionePresenza dei beni oggetto di privilegio specialeIndicazione del bene oggetto di garanziaPrivilegio speciale e acquisizione dei beni alla massaPertinenze mobiliari di beni immobiliApplicabilità in sede fallimentare dei nuovi privilegi introdotti in pendenza della proceduraPrivilegi su immobili e macchinariCredito del professionista per rivalsa IVA e Cassa previdenzaModificazione dell’ordine dei privilegi

Crediti ipotecari
Conti speciali e spese addebitabili al creditore garantito da pegno o ipoteca
Conflitto tra crediti ipotecari e prededucibiliDiritto dei creditori ipotecari di conseguire la distribuzione prima dalla ripartizione dell'attivoEstensione del vincolo ipotecario ai macchinariRiconoscimento dell'ipoteca con formula generica e indicazione dei beni immobiliFallimento del terzo datore di ipotecaCredito ipotecario e interessi maturati dopo la dichiarazione di fallimentoIpoteca iscritta dopo il pignoramento

Profili tributari
Ripartizione dell'attivo e imposta di registro
Controversia in ordine all'imposta di registro

Altre Fattispecie
Sequestro per equivalente
Concordato fallimentare e vigilanza del curatore sulla esecuzione dei pagamentiInteressi maturati nel corso della proceduraImputazione del ricavato dalla vendita dello stabilimento industriale e dei vari componentiIndicazione dei beni vincolati all’uso del bene locatoEqua riparazione per la violazione del termine ragionevole di durata del processoINPS e piano di ripartoInteressi moratori sui crediti ammessi al passivo fallimentareRiscossione del credito oggetto di garanzia in sede di ripartizione dell'attivo

Reclamo
Reclamo, oggetto legittimazione ed interesse
Reclamo avverso il provvedimento che rende esecutivo il progetto di ripartoSentenza della Corte costituzionale n. 42 del 1981 Reclamo ex art 26 l.f.

Ricorso per Cassazione
In genere
Approvazione del piano di ripartoRevoca pagamenti di riparti parzialiDecisione sul reclamo avverso il decreto del G.D. che abbia disposto l'accantonamentoPagamento separato di crediti prededottiMancata impugnazione del decreto di chiusura del fallimento


Natura provvisoria della distribuzione delle somme ricavate dalla vendita forzata

Espropriazione iniziata o proseguita dal creditore fondiario dopo il fallimento dell'esecutato - Distribuzione del ricavato dalla vendita forzata - Provvisoria attribuzione al creditore fondiario - Importi eccedenti il credito riconosciuto nel riparto fallimentare - Legittimazione del curatore ad agire in ripetizione - Sussistenza
In tema di espropriazione immobiliare iniziata o proseguita da un istituto di credito fondiario dopo la dichiarazione di fallimento dell'esecutato, la distribuzione delle somme ricavate dalla vendita forzata da parte del giudice dell'esecuzione ha carattere provvisorio e può divenire definitiva soltanto in esito al riparto in sede fallimentare, sicché il curatore è legittimato ad agire per ottenere la restituzione degli importi percepiti in eccedenza dal creditore fondiario a titolo di anticipazione in sede esecutiva. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. III, 28 Settembre 2018, n. 23482.