Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24241 - pubb. 24/09/2020

Concordato con riserva: ritardo nell’adempimento degli obblighi informativi periodici e inammissibilità della proposta

Tribunale Mantova, 13 Agosto 2020. Pres., est. Bernardi.


Concordato preventivo c.d. in bianco – Ritardato deposito della relazione informativa prevista dall’art. 161, co. 8, l.f. – Mancanza di concreto pregiudizio per i creditori – Avvio dell’iniziativa di cui all’art. 162 co. II l.f. – Esclusione



Il mero ritardo nel deposito della relazione di cui all’art. 161, comma 8, legge fall. da parte del soggetto ammesso al concordato preventivo c.d. in bianco non determina l’avvio dell’iniziativa per la dichiarazione della inammissibilità della proposta di cui all’art. 162, comma 2, legge fall. ove sia stato in concreto verificato che non sono stati commessi atti in frode o comunque dannosi per gli interessi dei creditori. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



 


- letti gli atti del procedimento per concordato preventivo n. 5/2020 concernente la società S. G. S.R.L. in liquidazione;

- osservato che la predetta società ha depositato l’ultima relazione di cui all’art. 161 co. VIII l.f. in data 14-7-2020 e, pertanto, in ritardo essendo scaduto il relativo termine il 30 giugno u.s. come stabilito con precedente decreto del 10-6-2020;

- visto il proprio decreto emesso in data 16-7-2020 con cui veniva chiesto al commissario giudiziale di effettuare gli opportuni accertamenti;

- osservato che il commissario giudiziale con nota del 20-7-2020, all’esito dell’attività di verifica svolta, ha escluso che, nelle more, siano stati commessi atti in frode o comunque dannosi per gli interessi dei creditori ed ha rilevato la correttezza dei dati riportati nella relazione periodica in questione sicché, in difetto di un concreto pregiudizio, deve ritenersi che non sussistano i presupposti per avviare l’iniziativa di cui all’art. 162 l.f. non essendo a tal fine sufficiente il mero ritardo nell’esecuzione dell’adempimento, comunque effettuato;

 

p.t.m.

- dichiara che non ricorrono i presupposti per avviare l’iniziativa di cui all’art. 162 l.f. e che la procedura può avere ulteriore corso.

Si comunichi al Commissario Giudiziale e alla società proponente.

Mantova, 13/08/2020.

Il Presidente

dott. Mauro P. Bernardi