Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23581 - pubb. 13/05/2020

Nel concordato preventivo il fideiussore del proponente non ha diritto di voto

Cassazione civile, sez. I, 06 Settembre 2019, n. 22382. Pres. Genovese. Est. Federico.


Fideiussore del proponente - Adunanza dei creditori - Diritto di voto - Esclusione - Ragioni



Nel concordato preventivo il fideiussore del proponente non ha diritto di voto, atteso che l'art. 174, comma 4, l.fall. consente soltanto il suo intervento nell'adunanza e che prima del pagamento egli non ha un credito di regresso nei confronti del debitore, potendo esercitare verso di lui solo l'azione di rilievo, ex art. 1950 c.c., che mira ad ottenere un "facere" e non un "dare". (massima ufficiale)


Il testo integrale