Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9074 - pubb. 06/06/2013

Divorzio secondo la legge moldava

Tribunale Milano, 13 Febbraio 2013. Est. Rosa Muscio.


Divorzio – Legge Moldava – Normativa applicabile.

Divorzio – Affidamento della prole – Marcato maschilismo del marito – Figura femminile ritenuta inferiore alla figura maschile – Affidamento alla moglie in via esclusiva – Sussiste.



In virtù della legislazione moldava (art. 37), «se i coniugi hanno figli minori comuni o, in assenza di un accordo per il divorzio del coniuge, il divorzio avviene attraverso il Tribunale. Il giudice dichiara lo scioglimento del matrimonio se ritiene che la convivenza come coniugi e la conservazione della famiglia sia impossibile». (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)

In tema di affidamento condiviso, deve disporsi l’affidamento esclusivo della prole in favore della madre dove, all’esito della disposta valutazione psicodiagnostica, sia emersa, a carico del marito, una personalità ostinata nelle sue convinzioni, poco flessibile e provocatoria, attaccato alla famiglia più in termini ideali che nei comportamenti pratici, con un pensiero fortemente centrato sulle proprie esigenze caratterizzato anche da un marcato maschilismo che lo fa sentire superiore alla figura femminile verso la quale diventa terribilmente squalificante e minaccioso. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale