Diritto dei Mercati Finanziari


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1694 - pubb. 05/05/2009

Responsabilità della Consob per omessa vigilanza e nesso di causalità

Tribunale Roma, 28 Aprile 2008. Est. Durante.


Mercati mobiliari - Vigilanza - Distrazione delle somme consegnate dai risparmiatori ad una SIM - Omessa vigilanza - Responsabilità della Consob - Sussistenza - Nesso di causalità.



La Consob è tenuta al risarcimento dei danni subiti dagli investitori e che si sarebbero potuti evitare se la commissione, in presenza di indizi particolarmente gravi, avesse correttamente vigilato sulla gestione di una SIM che ha distratto i soldi dei risparmiatori. Quanto al nesso di causalità, è possibile affermare che la violazione delle regole tecniche di cautela contenute nella legge 7 giugno 1974, n. 216 e nella legge 2 gennaio 1991, n. 1, finalizzate a tutelare l’interesse generale dei risparmiatori alla correttezza, trasparenza e stabilità del mercato mobiliare, consente di presumere, alla stregua dell’id quod plerumque accidit, che l’assolvimento delle prescritte doverose funzioni di vigilanza avrebbe, con ogni probabilità, evitato il danno.


Il testo integrale