Diritto del Lavoro


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24453 - pubb. 03/11/2020

Il Dirigente scolastico non è attualmente competente ad irrogare al personale docente la sanzione della sospensione dal servizio e dalla retribuzione

Appello Milano, 16 Aprile 2020. Pres. Carla Bianchini. Est. Casella.


Pubblico impiego privatizzato – Personale docente – Procedimento disciplinare – Sospensione – Competenza del Dirigente scolastico – Insussistenza



Il Dirigente scolastico non è competente a trattare il procedimento disciplinare nei confronti dei docenti relativo alle infrazioni per le quali è prevista la sanzione della sospensione dal servizio. Infatti, la possibilità per il Dirigente scolastico di irrogare la sanzione della sospensione dal servizio fino a dieci giorni, prevista dal comma 9-quater dell’art. 55-bis del d.lgs. n. 165/2001, è solo potenziale perché, per il personale docente, è attualmente prevista solo la diversa sanzione della sospensione fino a un mese ovvero da oltre un mese a sei mesi (art. 492 d.lgs. n. 297/1994). (Nel caso di specie, la Corte d’Appello di Milano ha confermato la sentenza del Giudice del Lavoro di Como con la quale era stata annullata la sanzione, irrogata dal Dirigente scolastico ad una docente, della sospensione di tre giorni dall’insegnamento, perché di competenza esclusiva dell’Ufficio provinciale per i procedimenti disciplinari). (Fabrizio Botta) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Giuseppe D’Elia


Il testo integrale