Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8364 - pubb. 01/07/2010

.

Tribunale Napoli, 04 Dicembre 2012. Est. De Matteis.


Concordato preventivo - Revoca ex art. 173 l.fall. - Atti in frode - Indebiti prelievi dalle casse sociali - Specifica indicazione dell'ammontare complessivo, delle date, dell'autore e dei motivi dei singoli rilievi - Necessità.



Rientrano nella nozione di atti in frode gli indebiti prelievi dalle casse sociali quand'anche evidenziati nel ricorso, nel piano, nella proposta e nella relazione di fattibilità. Per sfuggire alla revoca del concordato ex art. 173 l.fall. non è sufficiente, infatti, che il debitore si limiti ad indicare nella predetta documentazione il quantum complessivo dei prelievi, essendo viceversa necessario indicare quando sono avvenuti i singoli prelievi, ad opera di chi e per quali motivi. (Francesco Fimmanò) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato