Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25873 - pubb. 14/09/2021

Opposizione allo stato passivo, oneri di allegazione ed effetti della rinuncia

Tribunale Milano, 21 Luglio 2021. Pres., est. Paluchowski.


Opposizione allo stato passivo – Omessa formulazione di specifici motivi di gravame – Inammissibilità del ricorso

Domanda di ammissione allo stato passivo – Rinuncia – Riproponibilità della domanda in via tardiva


E’ inammissibile, per difetto del requisito della formulazione di specifici motivi di gravame, l’opposizione allo stato passivo con la quale il ricorrente non sollevi alcuna censura in ordine alla legittimità del provvedimento impugnato, e si limiti a richiederne la revoca al fine di sottoporre ex novo al Tribunale l’esame di una domanda esplicitamente dallo stesso precedentemente rinunciata.

La rinuncia del creditore alla domanda di ammissione al passivo non incide sull’azionabilità del credito, e non preclude quindi la riproposizione, in via tardiva, dell’istanza di insinuazione. (Francesco Dimundo) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell’Avv. Francesco Dimundo



Il testo integrale