Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25773 - pubb. 04/08/2021

Affitto di ramo d’azienda posto in un centro commerciale e incidenza della pandemia sul sinallagma contrattuale

Tribunale Chieti, 19 Luglio 2021. Est. Falco.


Opposizione a decreto ingiuntivo – Concessione della provvisoria esecutorietà – Correttezza dello sconto di 3,5 mensilità riconosciuto dalla concedente



Appare equo rispetto al sinallagma negoziale lo sconto pari a 3,5 mensilità di canone per il periodo dal marzo 2020 al dicembre 2020 riconosciuto dalla concedente alla affittuaria di un ramo di azienda esercente attività di pizzeria e ristorante all’interno di un centro commerciale, in ragione della sopravvenienza della pandemia e della incidenza della stessa sull’economia del contratto.

La circostanza che l’affittuaria nelle more del procedimento non abbia versato alcun canone alla concedente, tanto da accumulare un ingente debito pari a oltre 200.000 euro, apporta una grave e persistente alterazione al sinallagma della operazione contrattuale.

Infine la assoluta mancanza, in capo alla debitrice, di beni aggredibili fonda altresì il periculum in mora della pretesa della creditrice di concessione della provvisoria esecutorietà al decreto ingiuntivo chiesto dalla concedente per il pagamento dei canoni di affitto di ramo di azienda, laddove la medesima abbia già riconosciuto unilateralmente uno sconto di 3,5 mensilità di canone per tutto l’anno 2020. (Luca Rotondo) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Luca Rotondo



Il testo integrale