Diritto Societario e Registro Imprese


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25424 - pubb. 08/06/2021

Azione di responsabilità promossa dal curatore: le carenze probatorie imputabili alla procedura impediscono la liquidazione del danno mediante differenza tra attivo e passivo

Tribunale Palermo, 26 Marzo 2021. Pres. Ajello. Est. Illuminati.


Fallimento – Azione di responsabilità promossa dal curatore – Liquidazione del danno – Differenza tra attivo e passivo – Applicazione – Presupposti



Il criterio della differenza fra attivo e passivo fallimentare può essere utilizzato solo quale parametro per una liquidazione equitativa ove ne sussistano le condizioni, sempreché il ricorso ad esso sia, in considerazione delle circostanze del caso concreto, logicamente plausibile e astrattamente idoneo a porsi come causa del danno lamentato.

E’ tuttavia possibile che l’applicazione di tale criterio sia impedita da carenze probatorie imputabili al fallimento, il quale non può di tale carenza giovarsi per ottenere una determinazione equitativa del danno che avrebbe potuto dimostrare attraverso la produzione in giudizio della documentazione necessaria. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale