Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 2514 - pubb. 15/11/2010

Esdebitazione e necessaria soddisfazione, anche in minima parte, di tutti i creditori

Tribunale Bergamo, 11 Ottobre 2010. Est. Alfani.


Esdebitazione - Presupposti - Soddisfazione anche in minima parte di tutti i creditori - Necessità.



L'interpretazione secondo la quale l’esdebitazione non può essere concessa qualora non siano stati soddisfatti, neppure in minima parte, tutti i creditori concorsuali, trova conferma nella sentenza numero 181 del 2008 della Corte Costituzionale, la quale ha affermato che il legislatore, con l'istituto della esdebitazione, ha inteso dettare una disciplina applicabile non all'intero debito ma alla parte di esso rimasta insoddisfatta dopo la chiusura del fallimento. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Massimario, art. 142 l. fall.


Il testo integrale