Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24292 - pubb. 03/10/2020

Opponibilità al curatore della ricognizione di debito

Cassazione civile, sez. VI, 04 Febbraio 2020, n. 2431. Pres. Scaldaferri. Est. Ferro.


Ammissione allo stato passivo - Ricognizione di debito - Fallimento dell’autore della ricognizione - Presunzione del rapporto fondamentale - Opponibilità al curatore - Prova contraria - Onere a carico del curatore



La ricognizione di debito avente data certa anteriore alla dichiarazione di fallimento del suo autore è opponibile alla massa dei creditori, in quanto deve presumersi l'esistenza del rapporto fondamentale, salva la prova - il cui onere grava sul curatore fallimentare - della sua inesistenza o invalidità. (massima ufficiale)


Il testo integrale