Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21833 - pubb. 11/01/2019

Eccezioni opponibili al curatore subentrato nel contratto di appalto

Cassazione civile, sez. I, 25 Gennaio 1968, n. 219. Est. Loria.


Subentro del curatore in un rapporto giuridico preesistente - Azione per far valere un diritto del fallito - Opponibilità delle eccezioni opponibili al fallito



Il curatore fallimentare, che agisca non per impedire o far cessare l'incidenza negativa sull'attivo fallimentare di atti compiuti dal fallito, ma per far valere un diritto del fallito, subentra nel rapporto giuridico che fa valere ed e quindi soggetto alle eccezioni che avrebbero potuto essere opposte al fallito, titolare del rapporto. (nella specie, e stato ritenuto che i giudici di appello avessero correttamente ritenuto opponibile al curatore un contratto di appalto, non avente data certa, in base al quale il fallito aveva costruito, con materiale proprio, su suolo di proprietà del convenuto, posto che il curatore aveva agito in giudizio per sentire condannare il convenuto al pagamento del valore dei materiali e del prezzo della mano d'opera, a norma dell'art. 936 cod.civ.). (massima ufficiale)


Massimario Ragionato