Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21012 - pubb. 31/12/2018

Vendita di opera d'arte di falsa attribuzione e aliud pro alio

Cassazione civile, sez. II, 27 Novembre 2018, n. 30713. Est. Abete.


Vendita di opera d'arte di falsa attribuzione - "Aliud pro alio" - Conseguenze - Risoluzione del contratto per inadempimento - Fattispecie



La cessione di un'opera d'arte falsamente attribuita ad artista che, in realtà, non ne è stato l'autore costituisce un'ipotesi di vendita di "aliud pro alio" e legittima l'acquirente a richiedere la risoluzione del contratto per inadempimento del venditore ex art. 1453 c.c. (Nella specie, era stata domandata la declaratoria di nullità ex art. 1418 c.c. della compravendita di vari oggetti in vetro, di alcuni vasi e di un dipinto sul presupposto che l'alienante ne avesse falsamente garantita la realizzazione da parte di artisti che non ne erano gli autori). (massima ufficiale)


Il testo integrale