Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20881 - pubb. 05/12/2018

Prova della simulazione di un contratto per il quale è richiesta la forma scritta ad substantiam

Cassazione civile, sez. II, 09 Novembre 2018, n. 28744. Est. Scalisi.


Contratti per i quali è richiesta la forma scritta a pena di nullità - Prova scritta - Necessità - Limiti - Provenienza - Dalla parte che chiede la prova o da un terzo - Esclusione - Fattispecie



Il documento che può costituire prova per accertare, tra le parti, la simulazione di un contratto per il quale è richiesta la forma scritta "ad substantiam" deve provenire dalla controparte e non dalla parte che chieda detta prova o da un terzo. (Nella specie, la S.C. ha escluso che costituissero prova documentale della simulazione del prezzo di una compravendita immobiliare le copie degli assegni circolari negoziati per l'acquisto del bene ed attestanti la corresponsione, a titolo di prezzo, di importi superiori a quelli indicati nel contratto). (massima ufficiale)


Il testo integrale