Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20802 - pubb. 20/11/2018

Condominio: Giardino di proprietà esclusiva inserito in struttura complesso immobiliare

Cassazione civile, sez. VI, 12 Settembre 2018, n. 22155. Est. Scarpa.


Condominio - Giardino di proprietà esclusiva inserito in struttura complesso immobiliare - Presunzione di comunione - Operatività - Condizioni



In tema di condominio negli edifici, un muro di recinzione e delimitazione di un giardino di proprietà esclusiva, pur inserito nella struttura del complesso immobiliare, non può di per sé ritenersi incluso fra le parti comuni, ai sensi dell'art. 1117 c.c., con le relative conseguenze in ordine all'onere delle spese di riparazione, atteso che tale bene, per sua natura destinato a svolgere funzione di contenimento di quel giardino e, quindi, a tutelare gli interessi del suo proprietario, può essere compreso fra le indicate cose condominiali solo ove ne risulti obiettivamente la diversa destinazione al necessario uso comune, ovvero qualora sussista un titolo negoziale (quale il regolamento condominiale o l'atto costitutivo del condominio) che consideri espressamente detto manufatto di proprietà comune, così convenzionalmente assimilandolo ai muri maestri ed alle facciate. (massima ufficiale)


Il testo integrale