Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18288 - pubb. 17/01/2017

.

Cassazione civile, sez. I, 16 Marzo 1979, n. 1569. Est. Sensale.


Fallimento - Cessazione - Chiusura del fallimento - In genere



La pendenza del termine per proporre impugnazione ex art 111 Costituzione avverso i provvedimenti del tribunale fallimentare relativi al piano di reparto , alla revoca del curatore e alla approvazione del conto di gestione, non e ostativa alla chiusura del fallimento, spettando anche in tal caso agli organi fallimentari, nell'ambito del potere discrezionale di cui dispongono, apprezzare la convenienza, al fine della realizzazione delle finalità cui il fallimento e preordinato, di mantenere in vita la procedura in vista di un probabile incremento dell'attivo. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato