Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9149 - pubb. 20/06/2013

E' ammissibile la produzione in giudizio di messaggi telefonici e di posta elettronica, anche ove assunti in violazione alle norme penali

Tribunale Torino, 08 Maggio 2013. Est. Anna Giulia Melilli.


Produzione nel processo civile di corrispondenza elettronica nella forma di mail e messaggi - Validità e utilizzabilità di prove anche ove assunte in violazione di norme di legge - Contemperamento tra diritto di difesa e diritto di riservatezza.



E' ammissibile la produzione in giudizio di messaggi telefonici e di posta elettronica, anche ove assunti in violazione alle norme di legge.
Il codice di procedura civile non contiene alcuna norma che sancisca un principio di inutilizzabilità delle prove illegittimamente acquisite in violazione di legge. L'art 160 n 6 dlgs 196/2003 stabilisce che la validità e l'utilizzabilità di documenti nel procedimento giudiziario, basati sul trattamento di dati personali non conforme a disposizioni di legge, restano disciplinate dalle pertinenti disposizioni processuali della materia penale e civile. Il contemperamento tra il diritto alla riservatezza e il diritto di difesa è rimesso, in assenza di una precisa norma processuale civile, alla valutazione del singolo giudice nel caso concreto. (Lorena Iannuzzi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Lorena Iannuzzi



Il testo integrale