Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 6829 - pubb. 17/01/2012

Sospensione del diritto di visita del coniuge non affidatario e motivazione del provvedimento di affido esclusivo

Appello Milano, 12 Ottobre 2011. Est. Laera.


Affido esclusivo dei minori ad uno dei genitori – Esclusione anche del diritto di visita dell’altro – Condizioni – Grave pregiudizio per la prole – Rifiuto espresso dai minori.

Affido esclusivo dei minori ad uno dei genitori – Motivazione della sentenza – Idoneità dell’affidatario e inidoneità del non affidatario.



Nel caso in cui la condotta del genitore non affidatario sia di grave pregiudizio per i minori e questi, capaci di discernere, esprimano la ferma volontà di non frequentarlo, il tribunale non erra disponendo la sospensione del diritto di visita, almeno fino al punto in cui il rischio del pregiudizio non sia terminato. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)

Nel caso in cui si voglia disporre l’affido esclusivo, il tribunale ha l’onere di motivare, in modo congruo, da un lato sull’idoneità del genitore affidatario e dall’altro sull’inidoneità del genitore non affidatario. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale