Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16922 - pubb. 17/03/2017

I genitori litigano sulla scuola: prevale la scuola pubblica, ma non sempre

Tribunale Milano, 02 Febbraio 2017. Est. Rosa Muscio.


Conflitto genitoriale – Iscrizione scolastica dei figli – Figli iscritti in precedenza in una scuola privata – Persistenza della iscrizione – Interesse del minore – Sussiste



In materia di conflitti genitoriali, là dove non esista, o non persista, un’intesa tra i genitori a favore di qualsivoglia istituto scolastico privato, la decisione dell’Ufficio giudiziario – in sé sostitutiva di quella della coppia genitoriale – non può che essere a favore dell’istruzione pubblica, secondo i canoni dall’ordinamento riconosciuti come idonei allo sviluppo culturale di qualsiasi soggetto minore residente sul territorio. Questa regola può subire eccezioni nelle ipotesi in cui, per le peculiarità del caso concreto, emergano evidenti controindicazioni all’interesse del minore e, quindi, la soluzione della scuola pubblica possa non essere quella più rispondente all’interesse del minore (ad es. difficoltà di apprendimento, particolari fragilità di inserimento nel contesto dei coetanei o fragilità personali del minore, esigenze di coltivare studi in sintonia con la dotazione culturale o l’estrazione nazionale dei genitori ecc.). (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale