Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16512 - pubb. 13/01/2017

No al rito per figli non matrimoniali se i genitori sono sposati all’estero

Tribunale Milano, 18 Febbraio 2016. Est. Buffone.


Genitori che abbiano contratto matrimonio all’estero – Matrimonio non trascritto in Italia – Controversia sui figli – Procedimento riservato ai figli nati fuori da matrimonio – Esclusione



L’accesso alla tutela prevista dall’art. 316 comma IV c.c. presuppone che i genitori siano liberi di stato e che, cioè, gli stessi non siano legati da un vincolo matrimoniale. Per “vincolo matrimoniale” deve intendersi qualsiasi matrimonio anche se formato all’estero, purché da esso (atto) sia conseguito come effetto – secondo la Legge che ne regola l’efficacia – che i partners sono divenuti marito e moglie. In presenza di un legame matrimoniale, pur là dove si tratti di una unione formata all’estero, le parti hanno accesso alla tutela tipica prevista dall’art. 706 e ss c.p.c. e dalla l. 898/1970, fermo il diritto ad ottenere, ove ve ne sia l’interesse, una pronuncia di rimozione dell’atto stesso, poiché carente dei requisiti per essere riconosciuto come matrimonio dall’Ordinamento italiano. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale