Separazione e Divorzio


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15742 - pubb. 08/09/2016

Gli affidatari non posso impugnare la sentenza per far valere la nullità posta a loro tutela

Appello Milano, 19 Luglio 2016. Est. Flavia Tuia.


Diritto alla continuità affettiva – Obbligo del giudice di sentire gli affidatari del minore – Omesso ascolto – Nullità della sentenza – Legittimazione degli affidatari a impugnare la sentenza – Esclusione



In virtù dell’art. 5 legge 184 del 1983, come modificato dalla legge 173 del 2015, la famiglia collocataria del minore deve essere convocata, a pena di nullità, nel procedimento di adottabilità relativa al medesimo. Si tratta di norma processuale applicabile ai processi pendenti. La nuova formulazione della disposizione, in assenza di altre modifiche di coordinamento, non attribuisce agli affidatari la qualità di “parti” del processo e, pertanto, non di legittima a impugnare in appello la sentenza. La nullità può dunque, semmai, esser fatta valere dal P.M. o dal curatore del minore, soggetti ai quali gli affidatari possono rivolgersi. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale