Persone e Misure di Protezione


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15275 - pubb. 21/06/2016

Rinvio alla CGUE: si può evitare, in sede giurisdizionale, l’ascolto del richiedente e decidere de plano?

Tribunale Milano, 14 Giugno 2016. Est. Buffone.


Protezione internazionale – Domanda del richiedente manifestamente infondata nel merito – Art. 19 comma 9 dlgs 150 del 2011 – Facoltà del giudice di rigettare il ricorso de plano senza rinnovare l’audizione del richiedente – Compatibilità con la Direttiva 2013/32/Ue – Questione di interpretazione – Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia Ue



Si sottopone alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea la seguente questione pregiudiziale: se la direttiva 2013/32/UE (in particolare, artt. 12, 14, 31, 46) debba essere interpretata nel senso che essa ammetta una procedura come quella italiana (art. 19 comma 9, dlgs. 150 del 2011) in cui all’autorità giudiziaria adita dal richiedente asilo – la cui domanda, all’esito di esame completo con audizione, sia stata respinta dall’Autorità amministrativa incaricata di esaminare le richieste di asilo – è consentito di respingere il ricorso giurisdizionale de plano, senza dover procedere a nuovo ascolto del richiedente stesso, nel caso in cui la domanda giudiziale sia palesemente infondata e il diniego dell’autorità amministrativa sia quindi insuperabile. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Il testo integrale