Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1868 - pubb. 23/10/2009

Disdetta e pericolo nel ritardo nel rilascio dell’azienda affittata

Tribunale Firenze, 17 Agosto 2009. Est. Luciana Breggia.


Affitto di azienda – Disdetta del contratto – Richiesta di rilascio ex art. 700 cod. proc. civ. fondata su gravi inadempimenti – Inidoneità del sequestro giudiziario – Ammissibilità.



E’ ammissibile l’istanza cautelare ex art. 700 cod. proc. civ. con la quale si chiede l’immediata restituzione dell’azienda concessa in affitto in seguito a disdetta del contratto tempestivamente comunicata. Il pregiudizio fatto valere non appare, infatti, evitabile con lo strumento del sequestro giudiziario che non attribuisce al ricorrente il godimento pieno e immediato del bene e comporta una situazione (nomina del custode, amministrazione in custodia) non congrua rispetto alle esigenze di tutela, tenuto conto dei costi relativi e della durata della custodia; è inoltre ravvisabile il pericolo nel ritardo, che giustifica la concessione del richiesto provvedimento d’urgenza, nel fatto che, pur essendosi in presenza di posizioni a contenuto patrimoniale, il pregiudizio paventato non è compiutamente risarcibile per equivalente, anche a causa dello scarto temporale tra il momento della lesione e il momento della tutela. (fs) (riproduzione riservata)


Il testo integrale