Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 2172 - pubb. 13/05/2010

Ausiliari del traffico e limiti al potere di accertamento delle infrazioni

Tribunale Torino, 21 Ottobre 2009. Est. Di Capua.


Circolazione stradale – Ausiliari del traffico – Potere di accertamento delle infrazioni – Limiti – Competenza degli agenti.



Secondo l’orientamento della Cassazione, meritevole di essere condiviso, gli ausiliari del traffico sono legittimati ad accertare e contestare violazioni a norme del codice della strada quando tali violazioni concernano disposizioni in materia strettamente connessa all’attività svolta dall’impresa - in particolare di gestione dei posteggi pubblici o di trasporto pubblico delle persone, secondo quanto previsto, rispettivamente, dai commi 132 e 133 dell’art. 17 legge n. 127 del 1997 - dalle quale dipendono, ove l’ordinato e corretto esercizio di tale attività impediscano o, in qualsiasi modo, ostacolino o limitino; laddove, invece, le violazioni consistano in condotte diverse, l’accertamento può essere compiuto esclusivamente dagli agenti di cui all’art. 12 cod. strada. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale