Codice Civile


LIBRO SESTO
Della tutela dei diritti
TITOLO V
Della prescrizione e della decadenza
CAPO I
Della prescrizione
SEZIONE IV
Del termine della prescrizione
PARAGRAFO 3
Delle prescrizioni presuntive

Art. 2959

Ammissioni di colui che oppone la prescrizione
TESTO A FRONTE

I. L'eccezione è rigettata, se chi oppone la prescrizione nei casi indicati dagli articoli 2954, 2955 e 2956 ha comunque ammesso in giudizio che l'obbligazione non è stata estinta.


GIURISPRUDENZA

Indagine sul contenuto delle dichiarazioni della parte debitrice – Apprezzamento del giudice di merito – Limiti – Fattispecie.
In tema di prescrizioni presuntive, l'indagine sul contenuto delle dichiarazioni della parte (o del suo comportamento processuale), al fine di stabilire se importino o meno ammissione della mancata estinzione del debito agli effetti dell'articolo 2959 c.c., dà luogo ad un apprezzamento di fatto, incensurabile in sede di legittimità, se congruamente motivato sulle ragioni all'uopo adottate dal giudice del merito, in quanto confacenti e coerenti. (Nella specie, la S.C. ha escluso la possibilità di rinvenire, nella formulazione di un'eccezione di difetto di legittimazione attiva della controparte rispetto al credito azionato, l'ammissione implicita, da parte del debitore, della mancata estinzione dell'obbligazione). (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. VI, 30 Giugno 2021, n. 18631.


Insinuazione tardiva di crediti - Art. 101 l.fall. nella formulazione anteriore al d.lgs. n. 5 del 2006 - Non contestazione da parte del curatore - Successiva eccezione di prescrizione presuntiva formulata dal curatore - Proponibilità - Esclusione - Ragioni.
In tema di insinuazione tardiva di crediti, nell'applicabilità "ratione temporis" del regime anteriore all'entrata in vigore del d.lgs. n. 5 del 2006, qualora a fronte di una domanda di ammissione ex art. 101 l.fall. la curatela fallimentare non abbia sollevato in via immediata opposizione, rimane preclusa la proponibilità, da parte di essa, in successiva udienza, dell'eccezione di prescrizione presuntiva, invero incompatibile ex art. 2959 c.c. con l'atteggiamento prima assunto dall'organo concorsuale. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. I, 11 Giugno 2018, n. 15072.