Codice Civile


LIBRO QUARTO
Delle obbligazioni
TITOLO III
Dei singoli contratti
CAPO I
Della vendita
SEZIONE I
Disposizioni generali
PARAGRAFO 1
Delle obbligazioni del venditore

Art. 1496

Vendita di animali
TESTO A FRONTE

I. Nella vendita di animali la garanzia per i vizi è regolata dalle leggi speciali o, in mancanza, dagli usi locali. Se neppure questi dispongono, si osservano le norme che precedono.


GIURISPRUDENZA

Conto corrente bancario – Ripetizione dell’indebito – Prescrizione – Eccezione – Prova – Distinzione – Apertura di credito – Effetti

Conto corrente bancario – Ripetizione dell’indebito – Rideterminazione del saldo del conto corrente – Consulenza tecnica contabile – Rideterminazione sulla base degli estratti conto a scalare
.
L’allegazione dell’eccezione di prescrizione del diritto del correntista alla ripetizione dell’indebito non esonera la banca dall’onere di fornire la prova dell’esistenza di rimesse solutorie qualora il conto sia assistito da apertura di credito, la quale è di per sé idonea ad escludere che la prescrizione del diritto di ripetizione della somma oggetto della rimessa decorra dal momento del versamento.

In un giudizio finalizzato all’accertamento e alla rettifica del saldo, non è vietato al giudice espletare una consulenza tecnica contabile per la rideterminazione del saldo del conto corrente in base ai documenti contabili prodotti dalle parti quando la produzione degli estratti di conto corrente sia incompleta, purché si ricorra a procedimenti matematici di rielaborazione dei dati presenti nelle scritture contabili depositate.

E’ dunque possibile rideterminare il saldo sulla base degli estratti conto a scalare, utilizzando un criterio matematico, che consenta l’analisi di dati effettivi risultanti dai documenti depositati. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)
Appello Milano, 08 Agosto 2020.


Compravendita di animali d’affezione – Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005) – Applicabilità.
Non sussistono ragioni ostative alla qualificazione dell’animale da compagnia o d’affezione alla stregua di un bene di consumo, di talchè la relativa compravendita, ove l’acquisto sia avvenuto per la soddisfazione di esigenze della vita quotidiana estranee all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta dal compratore, è disciplinata dalla normativa del Codice del Consumo. (Rocco Guarino) (riproduzione riservata) Cassazione civile, sez. II, 25 Settembre 2018, n. 22728.